Blog

Fruit lancia Repricing, una revisione dei prezzi dei suoi villaggi

Fruit lancia Repricing, una revisione dei prezzi dei suoi villaggi

Fruit ha ha riformulato la propria offerta per meglio soddisfare le esigenze dei propri clienti con la campagna Repricing, che si pone come obiettivo quello di stimolare e facilitare la ripartenza dei flussi turistici, allineandosi all'attuale richiesta del mercato.

Una nuova strategia che il direttore commerciale Andrea Langella ha spiegato così:

"Da sempre i nostri prezzi sono dinamici. La velocità e la flessibilità sono i pilastri sui quali è impostata tutta la nostra attività commerciale e, di conseguenza, tutta la nostra azienda. In collaborazione con le strutture abbiamo rimodulato il pricing, rendendolo più reattivo in questa fase di ripartenza, agendo sulla leva prezzo per meglio accompagnare la domanda che in questo momento inizia a crescere. Tale attività integra le campagne promozionali già in atto, che consentono di prenotare con soli 50 euro di acconto e di annullare gratuitamente. Il repricing sarà solo per un numero limitato di camere."

Un ulteriore modo che Fruit ha pensato per favorire la ripartenza. Un esempio del Repricing effettuato da Fruit è consultabile al link di seguito:

Leggi tutto
Scilla e Cariddi: una leggenda siciliana

Scilla e Cariddi: una leggenda siciliana

La leggenda di Scilla e Cariddi

Quella di Scilla e Cariddi è una leggenda che ha affascinato i più grandi scrittori del passato, e che ancora ai giorni nostri è ben presente nell’immaginario collettivo, ed è tuttora in grado di ispirare e affascinare chi ne viene a conoscenza.

La loro storia è antichissima, tanto che i due terribili mostri marini, che un tempo erano due bellissime ninfe, sono menzionati nell’Odissea di Omero, nelle Metamorfosi di Ovidio e nell’Eneide di Virgilio, ed entrambi sono storicamente collocati nello Stretto di Messina, l’uno di fronte all’altro.

Scilla era una ninfa, secondo l’origine più comune figlia di un dio, Forco, e di Ceto, che era solita tuffarsi nelle acque della spiaggia dell’antica città nota col nome siculo di Zancle, e che corrisponde all’incirca all’attuale Messina.

La sua bellezza catturò l’attenzione di Glauco, un semidio dalle sembianze per metà umane e per metà pisciforme, che se ne innamorò, ma Scilla, spaventata alla sua vista, lo rifiutò e scappò via. Glauco cercò dunque l’aiuto della Maga Circe, e le chiese un filtro d’amore da somministrare alla bella Scilla, ma la stessa Circe si invaghì di Glauco e quando lui la rifiutò decise di vendicarsi sull’ìnnocente ninfa.

Circe versò una pozione nelle acque in cui Scilla era solita tuffarsi, trasformandola così in un orribile e vorace mostro marino, dalle gambe serpentine e dotato di sei feroci teste canine lungo il corpo, che da allora popola le acque dello Stretto.

Scilla e Cariddi

Cariddi era invece una ninfa, figlia di Poseidone e di Gea, nota per la sua ingordigia e golosità, che un giorno la portarono a rubare una mandria di buoi ad Eracle, per poi divorarli. Eracle, figlio di Zeus, adirato per aver perso i suoi animali, si rivolse a suo padre, che per punirla la trasformò in un enorme mostro marino.

Secondo la descrizione fatta da Virgilio nell’Eneide, Cariddi “Tre volte i vasti flutti rigirando assorbe, e tre volte a vicenda li ributta”. I due mostri sono dunque tra i più pericolosi ostacoli che Ulisse deve superare nel suo viaggio di ritorno verso Itaca.

L’eroe omerico, piuttosto che affrontare Cariddi, il quale avrebbe risucchiato e rigettato il mare con estrema violenza, provocando di sicuro la distruzione dell’imbarcazione, preferì affrontare lo Stretto dal lato presidiato da Scilla, sacrificando comunque sei dei suoi compagni, divorati dal mostro marino, ma riuscendo a proseguire il viaggio.

Della leggenda di Scilla e Cariddi rimangono ancora oggi tantissime testimonianze e rappresentazioni nell’architettura e nei monumenti soprattutto nella città di Messina, e le acque del celebre Stretto, una volta palcoscenico di terribili scontri nell’immaginario mitologico, sono oggi teatro di panorami e tramonti assolutamente mozzafiato.

Oggi puoi respirare quell’atmosfera, rivivere quella leggenda e godere di quei panorami, anche visitando il FRUIT VILLAGE MORTELLE Le Dune Beach Resort a pochi chilometri dallo Stretto di Messina e vicino all’imbarco per le altrettanto splendide Isole Eolie.

Per una vacanza al mare dal sapore mitologico.

Leggi tutto
Tropea è il Borgo dei Borghi 2021

Tropea è il Borgo dei Borghi 2021

È Tropea ad aggiudicarsi il titolo Borgo dei Borghi 2021, ambito premio assegnato annualmente dalla trasmissione Alle falde del Kilimangiaro, grazie alla quale il pubblico nel corso degli anni ha potuto scoprire tantissimi affascinanti scorci del Bel Paese.

A premiare l'incantevole comune calabrese in provincia di Vibo Valentia sono stati gli spettatori della trasmissione di Rai Tre, che hanno votato il loro borgo preferito dal 7 al 21 Marzo, e una speciale giuria di esperti composta dalla chef stellata Rosanna Marziale, dal geologo e conduttore TV Mario Tozzi e dal professore e divulgatore Jacopo Veneziani.

Tropea ha battuto la concorrenza di 20 borghi, uno per ogni regione d'Italia e tutti ricchi di storia e fascino. Ecco la classifica completa:

  1. Tropea (Calabria)
  2. Baunei (Sardegna)
  3. Geraci Siculo (Sicilia)
  4. Albori (Campania)
  5. Grottammare (Marche)
  6. Campli (Abruzzo)
  7. (Malcesine (Veneto)
  8. Pietramontecorvino (Puglia)
  9. Corciano (Umbria)
  10. Cocconato (Piemonte)
  11. Finalborgo (Liguria)
  12. Valsinni (Basilicata)
  13. Trivento (Molise)
  14. Poffabro (Friuli-Venezia Giulia)
  15. San Giovanni in Marignano (Emilia-Romagna)
  16. Buonconvento (Toscana)
  17. Borgo Valsugana (Trentino Alto Adige)
  18. Issime (Valle d'Aosta)
  19. Pomponesco (Lombardia)
  20. Pico (Lazio)

La proclamazione di Tropea come Borgo dei Borghi 2021 è un ulteriore motivo per approfittare delle nostre offerte e visitare uno dei Fruit Village a Briatico, uno degli scorci più suggestivi della Costa degli Dei e una baia naturale che offre panorami assoluramente indimenticabili. I Fruit Village Briatico Baia delle Sirene e Torre Sant'Irene si trovano a pochissimi chilometri da Tropea, e godono di un mare azzurro e incontaminato tutto da vivere nelle nostre strutture moderne e dotate di tutti i comfort. Clicca sui link per saperne di più.

 

 

 

 

Leggi tutto
Sharm chiama Italia: Fruit presente

Sharm chiama Italia: Fruit presente

È attualmente in corso di svolgimento Sharm chiama Italia, l’evento organizzato con il patrocinio del Governatorato del Sud Sinai dal 18 al 21 Marzo, al quale partecipa anche Fruit, per promuovere e far conoscere le iniziative messe in campo per rendere Covid-free la splendida destinazione turistica.

Sharm El Sheikh rappresenta infatti da sempre una meta tra le più ambite a livello mondiale, con le sue splendide spiagge, le acque limpide e la barriera corallina, ed è storicamente una destinazione molto apprezzata dai turisti italiani. L’evento ha fornito l’occasione per divulgare agli operatori del settore, tutte le procedure e i protocolli messi in atto per la sicurezza sanitaria di tutti i turisti, al fine di poter poi riattivare i collegamenti anche con il nostro Paese.

Le misure adottate, in termini di prevenzione e di applicazioni sanitarie, riguardano sia le strutture ricettive, sia le infrastrutture. I controlli saranno infatti effettuati sia all’arrivo che all’interno degli alberghi, i vari trasferimenti saranno previsti con una capacità complessiva del 50%, e le strutture stesse opereranno a capienza ridotta, per garantire il distanziamento.

Sharm chiama Italia vuole insomma rappresentare un importante primo segnale di normalità e di ripartenza lanciato dai tour operator e dalle agenzie di viaggio, ai tanti turisti che attendono di poter finalmente riabbracciare la splendida destinazione egiziana, nella maniera più sicura possibile.

Leggi tutto
Nuova campagna Di nuovo in viaggio

Nuova campagna Di nuovo in viaggio

Fruit lancia la nuova campagna di incentivazione “Di nuovo in viaggio".

Tre sono i punti principali sui quali verte la formula Fruit, che garantisce flessibilità sulle prenotazioni. Con “Minimo impegno”, con un acconto minimo di euro 50,00 i clienti delle agenzie di viaggi potranno prenotare la loro vacanza.

Con “Liberi di ripensarci” sarà possibile, sino a 14 giorni dalla data di partenza, annullare la vacanza senza penali. Inoltre, sempre senza penali, Fruit darà la possibilità di cambiare nominativo, data di partenza o eventuale sistemazione scelta. 

La campagna d’incentivazione prevede anche la formula “Bambini gratis”, sino ai 14 anni non compiuti potranno soggiornare gratuitamente in tutti i Fruit Village situati in Italia.

Si tratta di un’operazione che vuole dare un segnale forte e di vicinanza alle agenzie di viaggio e che va incontro alle esigenze di mercato che in questo momento richiede sicurezza e flessibilità in fase di prenotazione.” commenta il direttore marketing Fruit, Raffaele Sigillo.

Oltre alla campagna e al “Bonus Vacanze” offerto dallo Stato, l’operatore ha pensato di offrire ai clienti delle adv un ulteriore interessante incentivo, il “Bonus Fruit”: uno sconto fino a euro 200,00 a pratica. 

Sono importanti incentivi quelli che stiamo mettendo in campo ma riteniamo che, in questo momento, sia fondamentale sostenere la filiera turistica e confermare la nostra vicinanza ai nostri partner principali: le agenzie di viaggio.” conclude Raffaele Sigillo.

Si ringrazia advtraining.it per l'articolo.

Leggi tutto